dicono di me


Artista eclettica che usa con destrezza il pennello intinto con colori sapientemente accostati. Tutto ciò genera in me emozione…ed è questo che ci si aspetta al giorno d’oggi: il giusto equilibrio tra emozioni e una visione del mondo vivace, col cuore e con elementi fondamentali per la vita: fuoco, acqua, aria e terra.
Monica Favargiotti


Annarita non sceglie i colori dalla tavolozza… li trova dentro di sé e poi li cerca, li sperimenta, li stende sulla tela finché uno dei colori della tavolozza corrisponda a quello interiore. Si potrebbe pensare all’istintività e all’introspezione, ma sarebbe riduttivo. Annarita scava, fruga, aspetta che la sensazione sia forte e comprensibile e solo allora la esterna e la traduce in colore. Lieve, forte, liscio, materico… dipende. Dipende dalla corrispondenza che trova adatta a esprimersi. Johannes Itten ha chiamato una ricerca come questa “Accordi cromatici soggettivi” e l’ha sperimentata ogni giorno nella sua classe di maestro di colore nella “Bauhaus” di Dessau e poi di Berlino. I colori di Annarita sono il suo profondo. I suoi lavori sono però anche grafici, disegnati e, nelle linee, esprime una semplicità quasi opposta alla ricerca cromatica.
Ancora da perfezionare? O volutamente semplice e naif come un disegno infantile? Lascerei al pubblico la voglia di scoprire o di giudicare il finale!
Anna Venghi

Eccellenza artistica “ARTEMATERA” – Mostra d’arte nella città dei sassi. Patrimonio mondiale UNESCO (già capitale europea della cultura).

Attestato di ammissione Master of Art “CARAVAGGIO” 2021.

Premio “CANALETTO”.

Attestato di selezione catalogo “L’ARTE IN QUARANTENA“.

Attestato di selezione alla mostra “L’AMORE NELL’ARTE“.